Logo_Qheat

Contatori di calore di QUNDIS:

Modelli a ultrasuoni e a turbina

Tutti i contatori di calore di QUNDIS a colpo d’occhio

Il produttore tedesco di misuratori QUNDIS offre calorimetri (anche chiamati contatori di calore) dotati di tecnologia a ultrasuoni o a turbina. Entrambi i modelli sono le componenti ideali per la misurazione e il rilevamento per il consumo di calore degli impianti di riscaldamento con trattamento termico centralizzato. Questo significa: con i contatori di calore ormai comprovati della nostra serie di modelli Q heat potete rilevare il consumo di energia di vari differenti impianti di riscaldamento, raffreddamento, solari e di preparazione di acqua calda.

I contatori di calore Q heat convincono soprattutto grazie alla loro struttura compatta e alla loro semplicità di gestione. Il nostro contatore di calore a ultrasuoni Q heat 5 US è il più basso dispositivo della sua classe attualmente disponibile sul mercato e, grazie all’organo di calcolo amovibile, installabile anche i punti particolarmente difficili da raggiungere.Über eine Anzeigenschleife lassen sich der aktuelle Verbrauch, der Stichtag sowie der Stichtagswert bequem mit nur einem Knopfdruck erfassen.

Grazie al ciclo di visualizzazione è possibile visualizzare il consumo attuale, il giorno di riferimento nonché il valore del giorno di riferimento premendo semplicemente un pulsante.

Vantaggi

Per tante potenze di flusso differenti

Grazie a tutte queste innovazioni, i contatori di calore Q heat sono particolarmente versatili.

Sistema radio o sistema M-Bus

Moderne interfacce per i nostri sistemi radio o sistema M-Bus facilitano la lettura dei dati sui consumi energetici ai fornitori di servizi di misurazione. La parametrizzazione del contatore viene eseguita tramite l’interfaccia IrDA con l’ausilio di un portatile.

Conteggia sia il caldo che il freddo

I contatori di calore Q heat sono utilizzabili in molti ambiti diversi. Questi dispositivi misurano il consumo di energia di impianti di riscaldamento e di refrigerazione.

Misurazione a partire da 4 secondi

I nostri dispositivi a ultrasuoni sono in grado di offrire valori di lettura in rapidi cicli da 4 secondi. I contatori a turbina Q heat 5 basic, in questa modalità, misurano in cicli di 6 secondi.

Installazione con piombatura molto semplice

Grazie alla piombatura self-lock, non sarà più a carico dei vostri installatori montare la stessa. Inoltre anche il numero di serie è già prestampato. Queste migliorie alleggeriscono assai il lavoro degli installatori.

Numerose varianti

Ideale per impianti di riscaldamento, di raffreddamento, solari o di preparazione di acqua calda e disponibile nella variante filettata o a capsula.

Adatto per miscele di glicole

I contatori di calore Q heat si possono anche utilizzare per la misurazione dei consumi di impianti termo-solari.

Contatto:

ma_20
Antonello Guzzetti
Country Manager Italia
tel. +39 02 646 72 505
antonello.guzzetti@qundis.com

Qheat5_US_sr_72dpi

Contatori di calore a ultrasuoni Q heat 5 US

Innovativo e ad alta precisione.

Il contatore Q heat 5 US si basa su una nuova tecnologia brevettata ad ultrasuoni. I contatori di calore a ultrasuoni vengono impiegati sempre laddove occorrono misurazioni precise e stabili a lungo termine. I materiali di alta qualità con cui è fabbricato il dispositivo, ostacolano inoltre i depositi di impurità e prevengono l’usura.

L’altezza minima della struttura compatta del contatore consente il suo impiego anche in spazi angusti e questo permette di scegliere liberamente il sito di installazione del dispositivo. Attraverso vari i moduli di comunicazione il sistema Q heat 5 US può poi essere integrato in qualsiasi sistema QUNDIS. Tutti i dispositivi di misurazione di volumi sono disponibili nelle ormai comprovate misure di 1,5 m3/h e 2,5 m3/h.

Presentazione del sistema
(file PDF, 2,7 MB)

Flyer prodotto
(file PDF, 91 KB)

Scheda tecnica
(file PDF, 579 KB)

heat meter Q heat 5 with a display loop

Calorimetri Q heat 5

Compatti e versatili.

Il calorimetro elettronico compatto Q heat 5 è fornito di un’interfaccia IrDA standard. È disponibile come contatore filettato o a capsula. Nel caso si preferisse che la comunicazione dei dati avvenisse via radio (Q AMR, Q walk-by) oppure via cavo (Q M-Bus), il dispositivo potrà essere facilmente aggiornato con gli appositi moduli ausiliari (su richiesta disponibile anche già equipaggiati in fabbrica).

Per gli utilizzi speciali, come per es. la preparazione di acqua calda, abbiamo inoltre dotato il contatore di calore Q heat 5 con un ciclo di misurazione veloce. Tutti i dispositivi di misurazione di volumi sono disponibili nelle misure testate di 0,6 / 1,5 e 2,5 m3/h.

Adesso anche con ciclo di visualizzazione: il display del Q heat 5 visualizza il consumo attuale, il giorno di riferimento ed anche il consumo totale in un ciclo di visualizzazione dopo aver premuto un tasto qualsiasi nella modalità Sleep. Il ciclo di visualizzazione viene ripetuto dieci volte. Con l’aiuto di un test sul display, è possibile separare il consumo attuale dal consumo totale relativo al giorno di riferimento. Questa modalità rende nettamente più facile la lettura in prima persona o tramite dipendenti non specializzati in materia.

Presentazione del sistema
(file PDF, 2,7 MB)

Flyer prodotto
(file PDF, 193 KB)

Scheda tecnica
(file PDF, 2,2 MB)

Q heat 5 M-Bus/Impuls-IN

Contatore di calore Q heat 5 M-Bus / Impuls-IN

Integrazione perfetta in una rete M-Bus.

QUNDIS offre due nuove varianti dell’ormai comprovato contatore di calore filettato Q heat 5. Q heat 5 M-Bus / Impuls-IN è dotato di un’interfaccia di comunicazione integrata M-Bus e Impuls-IN. In questa maniera, con un carico standard, sarà possibile integrare fino a due contatori dell’acqua in una rete M-Bus già esistente. Grazie al concetto di gestione, unico nel suo genere, è davvero facilissimo parametrizzare i contatori di calore. Questo ridurrà notevolmente il dispendio necessario per l’installazione e i costi per l’integrazione in una rete M-Bus. Nel Q heat 5 M-Bus si rinuncia all’interfaccia Impuls-IN.

Grazie al loro montaggio compatto e l’organo di calcolo amovibile, questi calorimetri sono particolarmente adatti alle installazioni in posti con poco spazio. Con soli 63,6 mm il Q heat 5 M-Bus / Impuls-IN è il contatore di calore con la minore altezza di installazione possibile per la sua classe attualmente disponibile sul mercato.

Presentazione del sistema
(file PDF, 2,7 MB)

Flyer prodotto
(file PDF, 193 KB)

Scheda tecnica
(file PDF, 2,2 MB)

Splitt-Wärmezähler Q heat splitt

Contatore di calore split Q heat split

Per grossi volumi ed alte temperature.

I nostri contatori di calore Q heat split, conforme ai requisiti MID, sono composti da un organo di calcolo, la componente per la misurazione dei volumi e i sensori di calore. L’installazione di questo sistema è consigliato in presenza di flussi voluminosi e temperature molto alte.

In base a quale volume debba essere elaborato, la componente di rilevamento è disponibile sotto forma di rilevatore woltman o a ultrasuoni. L’integrazione nel sistema di tubature avviene tramite una giunzione filettata o una flangia di collegamento. L’organo di calcolo si occupa della memorizzazione e della visualizzazione dei valori.

Inoltre sono disponibili modelli con contatori combinati per il raffreddamento e il riscaldamento (G13/14) oppure con un adattamento per miscele a base di acqua e glicole per impianti solari (G18/19). Per l’integrazione in un sistema di rilevamento di dati remoto, offriamo delle varianti di modelli con moduli M-Bus integrati, moduli di comunicazione riconvertibili nonché uscite di impulsi.

Presentazione del sistema
(file PDF, 2,7 MB)

Flyer prodotto
(file PDF, 104 KB)

Scheda tecnica
(file PDF, 4,2 MB)

Che cos’è un contatore di calore o un calorimetro?

Un calorimetro (comunemente chiamato anche contatore di calore) misura l’energia consumata necessaria all’irradiazione di data quantità di calore o di freddo. Il dispositivo viene installato direttamente sulla rete delle tubature.
Il processo che si nasconde dietro a questi dispositivi, fondamentalmente è molto semplice: dapprima dell’acqua viene riscaldata in un impianto di riscaldamento. Se viene aperto un dato radiatore, l’acqua, con una temperatura di mandata predefinita, scorre dall’impianto di riscaldamento al radiatore del consumatore, passando dal ciclo di riscaldamento.

Ogni radiatore acceso, irradia il calore dell’acqua riscaldata nell’ambiente circostante. Durante questo procedimento, l’acqua di raffredda e continua a scorrere dietro al radiatore, raggiungendo così la sezione del ciclo di ritorno. Sarà compito del calorimetro misurare la differenza di temperatura del flusso di mandata e di ritorno. Sulla base della differenza di temperatura e del volume dell’acqua passata, il dispositivo calcola il consumo di energia.

Prodotti Modelli disponibili Funzioni
Q heat 5 US
Q heat 5
Q heat split
Q AMR
  • Integrazione nel sistema radio Q AMR (necessita del modulo radio WFZ 16.0 aggiuntivo)
  • La lettura avviene tramite un nodo di rete all’interno o all’esterno dell’edificio oppure tramite la trasmissione dei dati
  • Non persiste la necessità di accedere al singolo appartamento (e talvolta addirittura all’edifico intero)
  • Forma affidabile della trasmissione dei dati al sistema di conteggio finale
Q walk-by
  • Integrazione nel sistema radio Q walk-by (necessita del modulo radio WFZ 166.0 aggiuntivo)
  • Lettura elettronica dei contatori di calore split in loco tramite onde radio
  • Non vi è più la necessità di accedere ai singoli appartamenti
  • Forma affidabile della trasmissione dei dati al sistema di conteggio finale
  • Possibilità una tantum di riprogrammazione del dispositivo per l’utilizzo dello stesso all’interno di un sistema Q AMR
Q M-Bus
  • Integrazione di un sistema Q M-Bus (interfaccia M-Bus integrata su Q heat 5 M-Bus / Impuls-IN e Q heat split)
  • La lettura centralizzata all’interno della rete cablata M-Bus semplifica molto il processo di lettura
  • Sistema di riconoscimento di errori più affidabile e una maggiore sicurezza durante la trasmissione dei dati
  • Inoltre tramite l’M-Bus /sono a disposizione anche valori istantanei
  • Possibilità di integrazione del Q heat 5 e del Q heat 5 US con il modulo aggiuntivo M-Bus MHM5
Q basic / Q opto
  • Lettura e parametrizzazione tramite interfaccia ottica (1107)
  • Il processo elettronico di lettura impedisce la verifica di errori e aumenta la sicurezza durante la trasmissione dei dati
  • Possibilità di aggiornamento attraverso l’installazione di moduli aggiuntivi e, in questo modo, renderli idonei per un utilizzo all’interno dei sistemi Q AMR, Q walk-by e Q M-Bus

 

Domande frequenti (FAQ)

Cosa sono i calorimetri?

I calorimetri sono in grado di rilevare l’energia termica che viene apportata ad un circuito di riscaldamento oppure detratta da un circuito di raffreddamento. Per farlo, il dispositivo misura il volume del flusso del mezzo utilizzato (es. acqua o miscele a base di glicole), nonché la differenza tra la temperatura di mandata e quella di ritorno. Dal rapporto tra questi valori consegue il consumo in kilowattore (kWh), megawattore (MWh) oppure gigajoule (GJ). I contatori di calore sono soggetti all’obbligo di taratura. Devono dunque essere sostituiti o nuovamente tarati ogni cinque anni.

I nostri calorimetri elettronici Q heat 5, sono tra i più moderni dispositivi sul mercato. Grazie al loro vasto equipaggiamento e la loro struttura molto compatta, questi dispositivi sono ideali per una moltitudine di ambiti di esercizio (es. separazione dell’acqua calda, circuiti di impianti solari, ecc…).

Come faccio a leggere il mio calorimetro?

Wärmezähler Ebenen

Su ogni calorimetro elettronico è possibile visualizzare il consumo attuale e il consumo annuale. Con la combinazione tasti “due volte tasto superiore e una volta tasto inferiore” accedete al menù. Il livello L0 visualizza il consumo attuale, il livello L1, il consumo annuale. Premendo il tasto superiore, potrete passare da un livello all’altro, mentre con il tasto inferiore potrete muovervi all’interno del livello stesso. Per tornare da un livello al menù, premere contemporaneamente entrambi i tasti.

A partire dalla generazione dei dispositivi del 2016, la lettura è stata ulteriormente semplificata. Dopo l’attivazione di un qualsiasi tasto, il display del Q heat 5 visualizza a ripetizione il consumo attuale, il giorno di riferimento nonché il valore del giorno di riferimento. Questo loop viene ripetuto dieci volte. Un test del display divide la visualizzazione del valore attuale dal valore del giorno di riferimento (valore del consumo annuo).

Cosa significano i numeri e i simboli sul display del contatore di calore?

Offriamo diversi modelli di contatori di calore. Nelle varie schede tecniche relative ai singoli contatori di calore, potrete consultare cosa viene visualizzato sui rispettivi display.

  • Scheda tecnica contatore di calore a ultrasuoni Q heat 5 US
  • Scheda tecnica contatore di calore compatto Q heat 5 US
  • Scheda tecnica contatore di calore split Q heat split
Qual è la differenza tra contatore di calore a ultrasuoni e i modelli tradizionali?

La precisione di misurazione dei contatori di calore a ultrasuoni, con il loro intervallo dinamico 1:100, è molto più alto dei classici contatori di calore dove il flusso volumetrico viene rilevato tramite una ruota palettata. Per quanto riguarda il nostro modello, il Q heat 5 US, se ne occupa un procedimento brevettato attraverso il quale è possibile misurare la differenza di tempo di percorrenza di appositi segnali acustici in combinazione con speciali specchi di alta qualità e resistenti alle impurità posizionati nei raccordi monotubo.

In ogni caso anche i classici contatori di calore a ruota palettata, come il nostro Q heat 5 basic, garantiscono valori di lettura molto precisi (intervallo dinamico 1:50). Per un utilizzo classico, per esempio per il rilevamento del consumo di impianti di produzione di calore o di acqua calda, sono assolutamente sufficienti. I contatori di calore a ultrasuoni vengono spesso utilizzati laddove il flusso dei volumi deve essere misurato con grande precisione, per esempio sugli allacci domestici oppure per la divisione dell’acqua calda.

Oltre a ciò, il contatore di calore a ultrasuoni non ha praticamente limiti per quanto riguarda la posizione d’installazione. A differenza dei classici contatori di calore a ruota palettata, questi possono essere installati anche a testa in giù.

In quali ambiti vengono utilizzati i contatori di calore?

I calorimetri vengono utilizzati per la misurazione del consumo energetico di impianti di riscaldamento centralizzati oppure di allacci domestici a reti di teleriscaldamento. L’installazione avviene direttamente sulla rete delle tubazioni del circuito di riscaldamento o di raffreddamento. Negli appartamenti, per esempio, vengono utilizzati in concomitanza con sistemi di riscaldamento a pavimento oppure per la divisione dell’acqua e dunque una misurazione di energia separata per la produzione di acqua calda.

Inoltre i calorimetri risultano particolarmente utili per la misurazione dell’energia di pompe di riscaldamento e impianti termo-solari garantendo le disposizioni di eventuali sovvenzioni.